The Punisher

The Punisher lo avevamo già visto in un film del 2004 che secondo noi non rendeva affatto giustizia ad un personaggio Marvel che, pur essendo meno conosciuto, è comunque affascinante e coinvolgente. La serie che è uscita su Netflix invece secondo noi cuce addosso al “punitore” un personaggio più complesso e profondo, ma anche più violento e psicopatico.

Frank Castle è infatti interpretato da Jon Bernthal, che sembra nato per quel ruolo, anche l’interpretazione secondo noi è buona, aiutata in italiano da un doppiaggio di prim’ordine.

Se non avete visto la serie possiamo dirvi che Frankie non è il tipo di persona con cui mettersi troppo a discutere, come vedrete continuando a leggere questo articolo. Se sul dizionario cercate “Cazzuto figlio di puttana” troverete Frank Castle, ve lo garantiamo.

Ex-marines in congedo più che un’ uomo somiglia ad un’arma di distruzione di massa, una vera macchina di morte, In entrambi le stagioni si lascia dietro una scia di cadaveri non indifferente. Fenomenale nel corpo a corpo, rapido, silenzioso, forte, incassatore. Maestro con qualsiasi arma in mano, sia da fuoco che bianca. Non ha punti deboli, soprattutto da quando la sua famiglia è stata uccisa.

Nella prima serie Frank si occupa di vendicarsi di coloro che hanno ucciso la sua famiglia, e lo fa in grande stile. Non sappiamo cosa sia passato nella testa di chi, pur conoscendolo, se l’è messo contro, ma sappiamo per certo, che non è stata una buona idea:

Di seguito vediamo le migliori scene di lotta nella prima stagione e nella comparsa del Punitore nella serie Daredevil.

Ah vi avvisiamo, spoiler in arrivo

Già, ora capite meglio cosa comporta mettersi contro Frank Castle, ma vi sarà ancora più chiaro dopo aver visto il prossimo video.

Infatti, se nella prima stagione Frankie era già abbastanza invincibile e incontrastabile, nella seconda si eleva quasi al livello del supereroe, prende botte, proiettili e coltellate come una persona prende un bicchier d’acqua. Colpisce e uccide come un leone affamato in mezzo a un mondo di agnellini. Qualcuno che prova a contrastarlo c’è, ma in un confronto diretto con Frank Castle, nessuno ne esce vivo. Per questo gli antagonisti cercano di usare escamotage. ciò che ne scaturisce è una carneficina senza precendenti , e, inutile a dirlo, Frankie è il responsabile della maggior parte delle vittime. In questo video un conteggio dei morti… Non so quale sia il record dei morti in una serie tv, ma questo numero non sfigurerebbe a confronto con nessuno.

Se vi state chiedendo se in The Punisher ci sono altre scene fa oltre a morte e brutalità la risposta e si, ma sono poche e noiose, soprattutto nella seconda stagione, la vera bellezza di questa serie, sono la violenza e la crudezza del protagonista, racchiuse in questa scena indimenticabile

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *